Brasato di cavallo con crema di sedano



Avete presente quelle situazioni in cui non avete un granché in frigo, ma volete comunque trattarti bene? ....ecco: avevamo un bel pezzo di carne di cavallo (si mangia tradizionalmente nel padovano) e il resto l'abbiamo inventato man mano che si trovavano gli ingredienti. Alla fine il risultato è stato ottimo!



Ingredienti per 4 persone:



Per la carne
- 800 gr di carne di cavallo
- 2 carote
- 2 coste di sedano
- 1 cipolla grande
- 3 chiodi di garofano
- 4 bacche di ginepro
- 2 foglie d'alloro
- 1 spicchio d'aglio
- una presa di farina
- 1/2 l di vino rosso
- lardo a fettine
- sale
- pepe

Per la crema di sedano
- 500 gr di sedano
- 2-3 patate
- latte qb
- sale

Preparazione:
1 Prepariamo la verdura: sbucciate e tritate la cipolla, pulite e tagliate a rondelle le carote, pulite e fate il sedano a pezzetti. Mettete il tutto in una pentola larga, a fuoco lento e aggiungete l'aglio, le foglie d'alloro spezzate in due, le bacche di ginepro schiacciate, aggiungete il vino rosso e infine il pezzo di carne dopo averlo lardellato. Aggiungete una presa di farina.
Fate cuocere lentamente... lentamente... lentamente...



2 Prepariamo la crema: In una pentola portate ad ebollizione dell'acqua salata e tuffateci dentro il sedano, fatelo cuocere e infine passatelo con un frullatore ad immersione.
Fate bollire le patate, sbucciatele e frullatele assieme al passato di sedano e aggiungete un pò di latte fino a raggiungere la cremosità desiderata. Aggiustate di sale.

3 Ci siamo! Dopo 2 ore e mezzo circa di cottura, tirate fuori la carne dalla pentola e tagliatela a fettine.
Se serve mentre tagliate la carne continuate a far andare il sughetto nel fuoco per farlo stringere. Durante la cottura, sempre se serve, aggiungete un po' di brodo vegetale.



Presentazione:
Mettere al centro del piatto i pezzi di carne, aggiungeteci sopra del sughetto, accompagnate con la crema di sedano a lato... un filo d'olio e aggiustate di sale e pepe.

8 commenti:

giu&cat ha detto...

Ecco, questa è la dote fondamentale per un bravo cuoco: riuscire a preparare un piatto con la P maiuscola improvvisando. Dote che ovviamente a me manca :)) Anche qui nel piacentino si usa il cavallo (la picula ad caval), ma ammetto di non averlo mai cucinato. A presto, Cat

Chicco di caffè ha detto...

a vedere il tuo blog non sembra proprio che te la cavi male ...anzi!
effettivamente il cavallo non lo mangiano in tanti... ma è buono!
ciao

Daniela ha detto...

la carne di cavallo non l'hjo mai provata...
mai dire mai...

Chicco di caffè ha detto...

provalaaaa!

andreadt ha detto...

..se mia sorella sa che mangi i cavalli non ti rivolge più la parola...
io invece apprezzo molto e ho l'acquolina in bocca...complimenti!!
ciao!
Andrea

chicco di caffè ha detto...

ma davvero!!! è così buono... ciao Andrea

VINCENT ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com

Maria Giulia Buldini ha detto...

Partecipa al contest di Natale, Alce Nero!
http://www.sorelleinpentola.com/2011/12/natale-con-chiara-maci-e-alce-nero.html
Ti aspettiamo!